Se vieni in Palestina d’estate, può sembrare che fa troppo caldo per fare qualunque cosa. Ma c’è così tanto da fare e da imparare, che non ti pentirai di aver scelto la Palestina come meta delle tue vacanze. Camminerai nel deserto guidato dalla luce della luna, imparerai l’arabo e mangerai piatti prelibati!

 

   . Uscire con i locali

 

Anche se erano i tuoi nonni o i tuoi bisnonni che sono emigrati dalla Palestina, ti stupirai di come ci sono ancora membri della famiglia che non vedono l’ora di sfamarti con montagne di verdure ripiene tutto il giorno, tutti i giorni. Entrare in relazione con una famiglia che ha attraversato le varie fasi della Palestina ti sarà più utile che leggere mille libri.

 

    .  Esplorare le città della Palestina

 

Ci sono tante belle città e cittadine da esplorare in Palestina. Passeggiare attraverso le stradine nascoste e i quartieri della Città Vecchia di Gerusalemme e meravigliarsi davanti alla Moschea della Roccia. Oppure andare alla meno conosciuta Nablus, con il suo squisito mercato coperto, i suoi rinomati e deliziosi knafe e l’antica fabbrica di sapone all’olio d’oliva. E come dimenticarsi di Jericho, la più antica città tutt’ora abitata del mondo. Ospita importanti ritrovamenti archeologici, incluse le strutture Natufiane precedenti al 9000 a.C. Puoi anche fare un giro in bicicletta attraverso la città, specialmente la sera presto quando non fa più così caldo. Il Mar Morto è giusto accanto a Jericho quindi una galleggiata e un bagno d’argilla sono ottime maniere per passare la tua giornata a Jericho!

 

  .   Rivoluzioni Culinarie

 

Ti ricordi quelle eccellenti zucchine al forno che faceva tua nonna, più morbide dell’hummus più delicato? Magari vuoi imparare come cucinare da solo qualcuno di questi piatti da acquolina in bocca. Le lezioni di cucina stanno prendendo piede in Palestina, quindi imparare come fare il dolce “semolina” o il “maqloubeh” è alla portata di mano. A Betlemme, puoi partecipare a una delle lezioni di cucina del gruppo di Noor Women’s Empowerment Group tenute e organizzate da donne del campo profughi di Aida. A Nablus, Bait al Karama offre uno, due o quattro giorni di corsi di cucina con un occhio speciale per i piatti tradizionali di Nablus stessa. Con queste sessioni di cucina, visite guidate al mercato, i negozi e le fabbriche di alimentari, questa è un’ottima opzione per gli amanti del buon cibo.

 

  .    Trekking

 

Se hai provato ognuno di questi deliziosi piatti, fare una camminata digestiva può essere una buona idea… anche se la stagione del trekking è generalmente in inverno e in primavera visto che il sole potrebbe essere troppo caldo per passeggiare d’estate, vi sono comunque molte opportunità per gli amanti del trekking. Perché non partecipare ad una Desert Full Moon, un’opportunità unica per camminare nel deserto di Gerusalemme guidati dalla luce della luna piena. Dormire in una tenda beduina e svegliarsi prima dell’alba per una camminata attraverso le terre grezze del deserto. Arriverai a punti panoramici mozzafiato e vedrai un’alba gloriosa levarsi sul Mar Morto.

 

   .    Imparare l’arabo

 

Com’è il tuo arabo? Forse parli il dialetto palestinese ma non hai mai imparato l’arabo moderno? O forse non hai mai avuto la possibilità di imparare il dialetto palestinese. Durante l’estate vi sono migliaia di possibilità per corsi di lingue di ottima qualità alle università palestinesi come quella di AlQuds (Gerusalemme), Birzeit (Ramallah) o Bethlehem University (Betlemme).

 

   .    Partecipa ad un programma universitario

 

Oltre ai corsi di lingua, ci sono anche diverse opportunità per partecipare ai corsi estivi organizzati dalle scuole e dalle università palestinesi. La Birzeit University offre il programma PAS, pensato specificatamente per i giovani palestinesi appartenenti alla diaspora, ma offre anche un programma estivo più generico per gli internazionali. Per gli adolescenti della diaspora, la Ramallah Friends School organizza annualmente un programma estivo nei campi palestinesi.

 

   .    Metti a disposizione il tuo tempo e il tuo talento

 

Se ti trovi in Palestina per un periodo di tempo abbastanza lungo, avrai moltissime opportunità per mettere a disposizione i tuoi talenti nel campo del volontariato. Un buon punto di partenza è chiedere ai membri della famiglia se conoscono qualche buona organizzazione nella loro area, ma anche Google ti darà moltissime opzioni. La cosa migliore è sempre contattare direttamente l’organizzazione che ti interessa e la maggioranza delle associazioni hanno un lunga esperienza nell’ospitare i volontari e saranno capaci di aiutarti nell’organizzare il tuo soggiorno. Se preferisci un programma su misura puoi contattare le organizzazioni che ti creeranno un programma completo, dal luogo di volontariato al posto in cui vivere, e ti aiuteranno a capire la situazione politica. A Betlemme, Volunteer Palestine o Palestine Summer Encounter sono due associazioni che si prenderanno cura di ogni aspetto.

 

   .    Campeggiare

 

Il campeggio in Palestina non è molto comune, ma questo non vuol dire che non c’è nessuno che lo faccia! Molti bambini palestinesi si iscrivono agli scout, specialmente a Ramallah, Betlemme e Gerusalemme. Passano il tempo all’aperto, campeggiando nei campi di ulivi, sotto le stelle. Anche tu puoi farlo visto che sono nati alcuni campeggi all’interno della Palestina. Tra Betlemme e Gerusalemme la bella valle Maghrour, piena di oliveti e frutteti, ospita il Hosh Jasmin: un ristorante a km zero ed un campeggio con una vista mozzafiato sulle colline punteggiate di ulivi. Puoi anche dormire in un accampamento beduino nella natura selvaggia di Gerusalemme (Jerusalem Wilderness), appena fuori da Betlemme. Chiama Tal al-Qamar, o la Collina della Luna, è il posto perfetto per campeggiare, fare un barbeque ed ammirare un’alba unica nel deserto.